Reborn


Anche questa sessione d’esami e passata e rieccomi qui, grandi cambiamenti sono avvenuti, come potete notare.
Cosa ci sarà sotto il cofano questa volta ?

Ho deciso dopo diversi ragionamenti che le 40€ annuali che spendevo per l’hosting (fastnom) erano davvero troppe per l’uso che ne facevo così ho deciso di dare una bella pulita a tutto e di adattare meglio il tutto alle mie esigenze:

  • Come prima cosa ho tolto Wordpress passando a Jekyll.
  • L’altro cambiamento è stato il più importante, l’hosting; ora il sito è completamente hostato su Github.
  • Layout interamente realizzato da me ma ancora ci sono molti ritocchi e con il tempo lo andrò sistemando (a partire dal responsive)
  • Trasferito dominio ad una compagnia migliore.

Vediamo queste scelte nel dettaglio:

Da Wordpress a Jekyll

Cosa è Jekyll ?

Jekyll è un particolare software scritto in ruby che dà la possibilità di convertire un qualcosa da plain texta un sito web statico vero e proprio. Immaginatevi di avere un blog pieno di articoli composti principalmente da file di testo. Immaginatevi di avere un sito web che è possibile editare ovunque voi siate e con qualsiasi semplice editor di testo. Immaginatevi di poter creare il vostro layout come più crediate e di non preoccuparvi del contenuto che ci verrà inserito dinamicamente. Ecco, questo è jekyll.
Ma non finisce qui, la parte più bella è che jekyll supporta nativamente Markdown così da poter scrivere i vostri articoli usando la formattazione che più vi aggrada grazie ai tag che markdown offre per non parlare dei plugins, della possibilità di paginare e tanto altro. Un mondo vasto tutto da scoprire.

Come funziona ?

Il suo utilizzo è molto semplice, la parte essenziale è sicuramente il _config.yml che contiene alcune delle configurazioni di jekyll e la directory _post che ovviamente conterrà i vostri posts. Il resto è tutto customizzabile. Volete creare una pagina about ? Create una cartella about e dentro ci mettete la index che più desiderate. Volete che i vostri post abbiano layout differenti ? Create la directory _layout e dopo ve li richiamate direttamente dal post e così via.
Una volta fatto ciò non vi resta che compilare il tutto con il comando jekyll build e jekyll si preoccuperà di:

  • Tradurre i post dal markdown all’html
  • Inserirli nel vostro layout
  • Creare la struttura del sito

Una volta finito vi restituirà la cartella con tutto il contenuto statico ergo potrete benissimo piazzarlo dove meglio crediate, utile no ?

Dove lo uso ?

Una delle cose meglio riuscite è l’integrazione con github ma in generale basta avere ruby installato su un proprio server/macchina. Avete capito bene, github vi dà la possibilità di caricare la struttura sorgente all’interno di un vostro repo su github e sarà lui a prendersi la briga non solo di compilare il tutto ma di mettervelo anche a disposizione online.
Avete capito bene, potrete avere il vostro blog statico online assolutamente GRATIS.
Per fare ciò vi basta creare un repo denominato vostronick.github.io (dove vostronick e il nick che usate su github) e dentro metterci il tutto, proprio come ho fatto io, se non ci saranno errori Github all’indirizzo vostronick.github.io farà comparire il sito statico perfettamente funzionante.
La magia non finisce qui, github vi dà la possibilità di far puntare un vostro dominio all’indirizzo così da rendere il tutto completamente trasparente all’utenza. Nessuno si accorgerà che il vostro sito è hostato da github proprio perché raggiungerà il sito dal vostro dominio personale. Come ? Be’, basta creare un file CNAME e dentro mettergli l’indirizzo del vostro dominio e poi nei DNS del vostro dominio far puntare il tutto all’ip di github, per maggiori informazioni dare una occhiata qui

Perfetto, no ?
Un sito TOTALMENTE customizzabile, TOTALMENTE statico (byebye 0day), TOTALMENTE open source (se trovate errori nei miei articoli potrete addirittura correggerli voi stessi tramite una pull request :P), TOTALMENTE hostato sui server di Github e TOTALMENTE gratis.

Da 40€ annuali sono passato a 0€ annuali, un bel risparmio, no ? Dopo di ciò mi è bastato aggiungere i commenti disquis e far rimanere gli iperlink (generati sempre da jekyll) quelli del vecchio blog in wordpress.

Fastnom è stato un buon servizio di hosting, ve lo consiglio.
uno dei pochi provider seri ma dava troppe limitazioni, soprattutto sulla gestione dei DNS così ho trasferito il dominio a misterdomain, speriamo che non mi deluda, anche se lo uso solo per gestire il dominio essendo il interamente altrove.

Che dire, sono davvero entusiasto di tutto ciò, fatemi sapere che ne pensate, se avete domande, suggerimenti o altro, alla prossima!

Saluti, DLion.